Tutti i segreti di Thunderbolt™ 3

Con Vincent Laforet, G-TEAM Ambassador
icon-thunderbol3

Cos'è Thunderbolt 3?

La tecnologia Thunderbolt 3 è attualmente il protocollo che offre la velocità e la versatilità più elevate del settore: consente trasferimenti a velocità fino a 8 volte più alte rispetto alle porte USB 3.0 e il collegamento in serie tra numerosi display/monitor e dispositivi di storage tramite un'unica porta Thunderbolt 3.

Un’unica porta per tutte le esigenze

icon-interface

Connettore
Thunderbolt 3 sfrutta la versatilità dei connettori USB-C™ per semplificare i collegamenti tra il tuo PC e qualsiasi altra interfaccia.

icon-performance

Prestazioni
Thunderbolt 3 offre velocità di trasferimento che raggiungono i 40 Gb/s con una porzione della larghezza di banda riservata per la trasmissione video, come i monitor doppi 5K. La larghezza di banda rimanente è abbastanza ampia da consentire l'accesso da dispositivi di storage e altre periferiche.

icon-daisy-chaining

Collegamento in serie
Collega in serie fino a 6 dispositivi tramite un'unica porta Thunderbolt 3 (ad es. dispositivo di storage + rete + monitor + alimentatore), lasciando le altre porte libere per ulteriori periferiche.

icon-data-power-delivery

La versatilità di un singolo cavo
È possibile utilizzare un unico cavo Thunderbolt 3 per i trasferimenti dati ad alta velocità o l'alimentazione fino a 100 W.

icon-better-bus-power

Alimentazione bus ottimizzata
Thunderbolt 3 offre fino a 15 W per i dispositivi ad alimentazione bus collegati. Questa potenza è particolarmente utile per le SSD NVMe ad alte prestazioni, come la nostra G-DRIVE PRO SSD.

In che modo Thunderbolt 3 si differenzia dalle altre tecnologie?

Protocollo
USB 3.2
Thunderbolt 2
Connettore
USB-C
Mini DisplayPort
Prestazioni
Fino a 20 Gb/s1
Fino a 20 Gb/s1
Collegamento in serie
-
Fino a 6 dispositivi
Alimentazione USB
-
Alimentazione bus per i dispositivi collegati
Fino a 7,5 W
Fino a 10 W

Vincent Laforet

Specialista in fotografia aerea

Vincent Laforet, premiato tre volte nel 2010 al prestigioso Festival internazionale della creatività Leoni di Cannes, è un regista e fotografo, vincitore del premio Pulitzer, noto per il suo approccio innovativo nella creazione di immagini, narrazione e fotografia aerea.

Tra i pionieri della tecnologia Thunderbolt 3

Vista l'evoluzione continua dei requisiti di spazio per l’archiviazione dei contenuti multimediali, Vincent ha deciso di affidarsi alle soluzioni di storage Thunderbolt 3 sin dalla loro prima apparizione sul mercato. Rimanere sempre al passo con la tecnologia è fondamentale per il lavoro di Vincent, che può risparmiare migliaia di dollari per gli scatti aerei grazie un’elevata velocità di trasferimento e un’efficiente gestione dei dati.

Vincent ci parla di Thunderbolt 3

Onestamente, non è stata una decisione difficile. Date le enormi quantità di dati che acquisisco, negli ultimi 20 anni ho sempre cercato di utilizzare le unità e le connessioni più veloci possibili. Lavoro 12/18 ore al giorno e non voglio aspettare fino a notte fonda per creare copie, eseguire backup o rischiare di saltarne uno quando sono troppo stanco. Velocità e affidabilità sono essenziali.

In un progetto tipico, scatto, trasferisco i contenuti multimediali sulle unità, lavoro su una selezione di scatti e poi scelgo solo i migliori. Dopo aver ristretto la scelta, correggo il colore, ritocco i file master e infine… creo i file. Lavoro spesso con case di post-produzione video, coloristi e/o editor e ritoccatori di immagini ferme, per cui devo spedire le unità, condividerle tramite cloud o fare entrambe le cose.

Creo copie sul campo da diversi supporti multimediali (schede Red Mini Mag, CF, SD, micro SD e CFast 2.0) direttamente sull'SSD portatile (G-DRIVE PRO SSD). Quindi copio un altro backup sui miei G-RAID Shuttle 4 o G-RAID Shuttle 8. Entrambe queste unità di storage vengono copiate di nuovo in ufficio nelle unità G-RAID Shuttle 8, che sono collegate al mio account cloud. Eseguo un backup sul cloud di tutte le risorse in entrata direttamente dal mio ufficio di Los Angeles. I dati sul cloud vengono quindi sincronizzati automaticamente su un'altra unità G-RAID Shuttle a New York, ai fini della ridondanza. In ufficio, utilizzo le unità G-RAID Shuttle come dischi di memoria virtuali. Alcuni mesi dopo aver terminato un progetto, i dati vengono copiati dalle unità G-DRIVE PRO SSD alle unità G-RAID Shuttle 8, chiamate Visuals ONLINE. Dopo circa un anno, li copio su dispositivi G-SPEED Shuttle XL più obsoleti con tecnologia Thunderbolt 2, che fungono da archivio. Con una sola SSD Shuttle che si sincronizza con il cloud 24 ore su 24, 7 giorni su 7, posso tenere online più di 320 TB2 in ufficio. Le unità G-RAID Shuttle con tecnologia Thunderbolt 3 e Thunderbolt 2 vengono accese solo se necessario, perché surriscaldano la stanza. Ho un totale di sei Shuttle 8 in ufficio. Utilizzo le unità G-DRIVE PRO SSD per trasferire i dati e le porto con me se ho bisogno di apportare modifiche sul laptop durante i miei spostamenti.

Utilizzo le G-RAID Shuttle with Thunderbolt 3 e la G-RAID Shuttle SSD come libreria principale, e la G-DRIVE PRO SSD con Thunderbolt 3 come dispositivo di backup portatile.

Informazioni:
1. In base alla velocità di lettura, salvo specificato diversamente. Relativamente alla velocità di trasferimento, un megabyte al secondo (MB/s) equivale a un milione di byte al secondo. Le prestazioni possono variare in base ai componenti e alle configurazioni dell'hardware e del software.
2. Relativamente alla capacità di storage, 1 GB equivale a 1 miliardo di byte e 1 TB equivale a mille miliardi di byte. La capacità effettiva per l'utente potrebbe essere minore a seconda dell'ambiente operativo.